Forse ancora non lo sapete, ma è scoppiata la guerra dei pixel … È tutta una questione di sensori, già da un po’ si fa a chi ce l’ha più grosso…

La Canon nel settore reflex dà scacco alla Sony, che con la sua collaborazione con Nikon aveva da poco sfornato la mirrorless a fullframe (che sarebbe il futuro sostituto della reflex) con il sensore più grosso, prima da 36 milioni di pixel quando il migliore Canon era 24 e subito dopo da 40 milioni di pixel.

NinokD5_Canon1Dx_MarkII

La Sony furbamente ha stretto una collaborazione con Nikon per completare la vendita nel segmento, così che anche Nikon adesso monta i sensori Sony. Canon in controbattuta ha sfornato un sensore da 50 milioni di pixel rimettendo i piedi sul podio.

Ecco qualche link in modo che possiate approfondire l’argomento

la Nikon da 36 mpx la Sony da 40 mpx la Canon da 50 mpx

Perfino gli smartphone si guardano bene dal rimanere indietro: Sony sforna lo smartphone con fotocamera a più risoluzione 23 milioni di pixel, quanto la precedente ammiraglia Canon …

Il miglior cameraphone del 2016

Per non parlare del settore professionale. Phaseone presenta il suo dorso da 100 milioni di pixel Il nuovo dorso Phaseone, mentre Hasselblad rimane un passo indietro e continua ad abbassare i prezzi dei suoi prodotti per l’ennesima volta … con grande gioia di chi ha investito nelle stesse attrezzature solo pochi anni fa pagandole un occhio della testa…

Ma in questo fuoco incrociato di pixel, nasce spontanea una semplice domanda: qui prodest? Ovvero a cosa serve tutto ciò? Servono davvero fotocamere che fanno “migliori fotografie”. Oggi un apparecchio da pochi soldi fa fotografie di qualità superiore alle esigenze di “quasi tutti”… come potete leggere qui Processi e processori nella fotografia professionale