Il contenuto senza data di scadenza

Il contenuto senza data di scadenza
Vi è mai capitato di fare una ricerca su Google su un argomento specifico? Che domande…sicuramente sì.
Il motore vi propone una serie di risultati, se ci fate caso raramente si tratta di inserzioni sponsorizzate, ma di articoli specifici sull’argomento che avete inserito nella vostra ricerca.
Google vi propone non solo contenuti sponsorizzati, ma contenuti selezionati in base alla quantità di visite ricevute per la loro qualità. 
Si tratta di articoli sempreverdi (evergreen content) ovvero post senza data di scadenza.

scrivere
Guide pratiche e tutorial per esempio rientrano in questa categoria perché non cambiano col tempo, e nel caso questo accada possono anche essere aggiornati.
Come fare a creare articoli sempreverdi?
Scrivere bene
Il contenuto deve essere semplice, utile, chiaro e di facile comprensione.
Per centrare l’argomento è bene attenersi alla regola delle 5W: Who? (Chi?), What? (Cosa?), When? (Quando?), Where? (Dove?) e Why? (Perché?)
Anche link interni e/o esterni per approfondire l’argomento sono molto utili.
Spolverare di tanto in tanto
Anche i contenuti di qualità, come le suppellettili di pregio, hanno bisogno di essere spolverati di tanto in tanto, e magari aggiornati con le ultime novità, anche perché oggi tutto cambia molto in fretta e si rischia di dare l’impressione di “quelli che sono rimasti indietro”.
Socializzare
La condivisione social non è un’operazione casuale. Ogni argomento ha un suo social preferenziale, perché ogni social ha il suo target e il suo linguaggio. Su Facebook è utile interagire direttamente ed invitare all’azione, su Pinterest e Instagram bisogna puntare all’immagine di qualità dal forte impatto emotivo, mentre su LinkedIn è opportuno far emergere professionalità e serietà.
 
Comments

No comments yet.