Non bastavano i giornalisti, oggi ci sono i blogger, gli opinion leader, e i guru di settore…e ognuno vuole dire la sua, ovviamente. Organizzare un evento dedicato alla stampa (anche se ormai è molto riduttivo chiamarla così per i motivi di cui sopra) è sempre una bella gatta da pelare.

Obiettivo: sorprendere e incuriosire, anche se non basta, ormai tutti quanti vogliono andare dritti al sodo e vedere la sostanza. I buffet e le chiacchiere appartengono al passato, oggi ci vogliono i test sul prodotto per essere convincenti, oltre ovviamente al solito contorno festaiolo e a qualche gadget azzeccato, per far sciogliere anche le “penne” più ostiche.