Il cielo stellato sopra di me…e l’acqua sotto di me. Basta parlare di questi generi e subito vengono in mente grandi imprese da fotografi d’avventura. Ma oggi l’uso e spesso e volentieri l’abuso dei droni e degli scafandri subacquei per l’attrezzatura fotografica ha reso molto più diffusa un tipo di immagine che fino a pochi anni fa era possibile realizzare solo da un elicottero ed utilizzando attrezzature molto costose. Adesso con le nuove tecnologie è più semplice ed economico cambiare l’altezza del punto di vista per raccontare una storia per immagini in modo alternativo. 
Nel settore turistico la foto aerea è funzionale per mostrare il contesto in cui si trova la struttura ricettiva, mentre la foto subacquea già ampiamente utilizzata nel settore della cantieristica navale, può offrire un punto di vista alternativo per creare immagini di grande effetto anche a pochi metri dalla riva del mare.