Teamleader: sede operativa in Italia

Teamleader: sede operativa in Italia

Teamleader, il nostro CRM partner, inaugurerà il prossimo 14 giugno, la sua sede operativa a Milano, presso Spaces in Bastioni di Porta Nuova 21.

Nata in Belgio, Teamleader arriva in Italia e in molti altri paesi europei, per avvicinarsi anche “fisicamente” ai suoi clienti in tutta Europa.

Ci siamo chiesti quanto e come questa sede italiana potesse migliorare in qualche modo i nostri già stretti rapporti, perché oggi, con una buona connessione internet si risolve qualsiasi problema di distanza.

Quando abbiamo conosciuto lo staff di Teamleader, il fatto che ci trovassimo fisicamente a 1000 km gli uni dagli altri, non ci ha impedito di testare il software e di seguire un corso di formazione personalizzato sulle nostre esigenze.

Ci siamo sentiti una prima volta con il sales manager Carlo Morandi che ci ha presentato il software e il suo funzionamento, dandoci la possibilità di tesarlo gratuitamente per 10 giorni.

Dopo l’acquisto abbiamo iniziato subito la formazione con Erika Raimondo del customer care, un servizio ottimo perché on demand, pensato non solo per illustrare il corretto utilizzo del software ma anche per aiutare le imprese a risolvere le problematiche di carattere pratico che si vengono a creare di giorno in giorno.

Insomma, ne è passata d’acqua sotto i ponti da quando il “tecnico del computer”, armato di portatile e strumenti del mestiere, si presentava alla porta previo appuntamento per mettere le mani al nostro PC. Oggi in un attimo ci si collega in conference call, si condivide il proprio monitor e il gioco è fatto. Niente auto, traffico, problemi di parcheggio e altre perdite di tempo…

C’è da dire che quello che veramente conta oggi come allora è il prodotto, in questo caso il software: se funziona bene e gli interventi di assistenza sono limitati, se il customer care è efficiente e ben preparato, le problematiche sono ridotte al minimo.

Perché allora Teamleader apre una sede in Italia?

Sicuramente per parlare in tutti i sensi la “lingua” dei suoi clienti italiani.

Il CRM esiste già in italiano ed è già strutturato per la fatturazione secondo la legge italiana, ma qui stiamo parlando di un software on line che per concetto deve essere in continua evoluzione, per essere in grado di risolvere non solo le problematiche attuali, ma anche quelle a venire.

Un software operativo come questo ha bisogno di continui aggiornamenti per essere davvero vicino alle imprese.

Operativamente parlando comunque, non credo che il nostro rapporto con lo staff di Teamleader cambierà, anche se adesso ci troviamo a soli 55 km di distanza, continueremo a collegarci in conference call…certo è che il prossimo 14 giugno salteremo volentieri su un treno per andare a conoscerli di persona ed avere il piacere di incontrare Jeroen De Wit, il “quasi trentenne” fondatore di questa promettente startup.

 

 
Comments

No comments yet.

Leave a Reply